Menu
linkedin youtube facebook twitter
home › Come misurare il COD

Come misurare il COD


COD scala media


COD scala alta

 
 

 

Come misurare il COD con il metodo colorimetrico

Il COD misura la materia organica attraverso l’utilizzo di un ossidante chimico. È fondamentale usare un ossidante abbastanza forte in modo che reagisca con tutta la materia organica presente nel campione. In passato, il permanganato di potassio ha svolto questo ruolo, ma si è rivelato incapace di ossidare tutte le sostanze organiche in un’ampia varietà di campioni.

Attualmente, la maggior parte delle analisi di COD utilizza il dicromato di potassio come ossidante. Il dicromato di potassio è un sale di cromo esavalente dal colore arancio brillante ed è un ossidante molto forte. Con il dicromato si può ossidare il 95-100% della materia organica. Una volta che il dicromato ossida una sostanza viene convertito in una forma trivalente di cromo, di colore verde opaco.

La digestione viene eseguita sui campioni con una quantità di ossidante prestabilita, acido solforico e calore (150°C). I sali metallici sono solitamente inclusi per reprimere eventuali interferenze e catalizzare la digestione. La digestione di solito impiega due ore.
Durante la digestione, è necessario avere ossidante in eccesso; questo assicura la completa ossidazione del campione. Di conseguenza, è importante determinare la quantità di ossidante in eccesso.

È possibile analizzare il consumo di dicromato osservando il cambiamento nell’assorbanza del campione. I campioni assorbono a particolari lunghezze d’onda a causa del colore del cromo trivalente (Cr3+) e del cromo esavalente (Cr6+).
Si può quantificare il cromo trivalente in un campione dopo la digestione misurando l’assorbanza del campione ad una lunghezza d’onda di 600 nm con un fotometro o uno spettrofotometro.

Fotometro per COD

In alternativa, l’assenza di cromo esavalente a 420 nm può essere utilizzata per determinare la quantità di cromo in eccesso alla fine della digestione, per misurare i valori di COD. Questo metodo è semplice e richiede pochi passi.

  1. Fare”digerire” i campioni e un bianco. (Il bianco è un campione di acqua deionizzata e può essere riutilizzato.)
  2. Fare raffreddare i campioni digeriti e il bianco.
  3. Azzerare lo strumento utilizzando la fiala del bianco.
  4. Effettuare la lettura.

Scrivici per contattare un esperto:


Tutti i diritti sono riservati HANNA instruments - HANNA INSTRUMENTS ITALIA SRL a socio unico (P.Iva 04211270287)
Powered by: Spherica adv